ULTIMA NEWS

I nostri Soci : UNCLE MINE


Gli “Uncle Mine” nascono nel mese di Settembre 2008 dalle ceneri della W.R.B. band.
Membri “storici” del gruppo sono Claudio Minella alla batteria, Daniele Pellegrini alle tastiere e dai fratelli Rosa, Paolo (chitarra) e Federico (fiati e percussioni). Claudio, Daniele, Paolo e Federico dopo 15 anni di musica assieme nell’ambito di cover band formate da musicisti della zona di Padova e Rovigo si trovano nell’estate 2008 per l’ennesima volta senza cantante e bassista. Di fronte all’ennesimo vicolo cieco della loro avventura incontrano Fabio Destro che coinvolge i 4 in un nuovo progetto che apre alla band una strada finora mai intrapresa, quella di fare musica inedita.
Fabio è infatti un cantautore che da anni scrive canzoni e, grazie alle tecnologie elettroniche e al fido Francesco “Armonia” Brizzante produce le proprie canzoni. Da tempo però sogna di poter essere supportato da una vera band per condividere il processo creativo e per trovare nuovi stimoli.
Il resto della band, finora impegnata sempre su cover, accoglie la nuova proposta con entusiasmo e inizia a collaborare con Fabio.
A dicembre il nuovo gruppo si è consolidato nella sua formazione definitiva con l’inserimento nell’organico del bassista Luca Zanato.

Attualmente la Band sta provando nuove canzoni inedite e una serie di cover Rock in vista della prima stagione di concerti che inizierà in estate 2009.
I membri del gruppo hanno influenze musicali diverse ma complementari che vanno dal Rock anni 70 al metal-progressive passando per il pop più raffinato. Ne esce un sound Rock melodico ma allo stesso tempo aggressivo con testi in italiano ricercati e mai banali rivolti all’analisi dell’animo umano.


Il gruppo, formato da dilettanti che vivono della gioia di fare musica assieme, si propone di unire le proprie esperienze artistiche per creare canzoni e condividerle con il pubblico che riusciranno a coinvolgere con l’unico, grande obiettivo di divertirsi con la propria comune passione.

Facebook band: CLICCA QUI



Posta un commento